TIMBRI

IL TIMBRO E LA SUA STORIA

Presso di noi è possibile trovare un Vasto assortimento di timbri autoinchiostranti (TRODAT) numeratori, datari, polinomi etc.

Cuscinetti di ricambio, portafeltri in plastica, numeratori a leva, numeratore datario con piastra, datario saliscendi con piastra e senza,datario saliscendi con serratura,numeratore datario con piastra protocollo, ceralacca in stecche, presse a leva, timbri a secco, perforatori, sigilli per ceralacca, timbri a caldo, medaglie in trafolite, forassegni foro tondo e foro a stella,inchiostro a olio, inchiostri alcool, inchiostro indelebile, inchiostro per generi alimentari, inchiostro invisibile, inchiostro rapida essiccazione, timbri tascabili, penne timbro, cuscinetti di ricambio, cuscinetti di ricambio per autoinchiostranti (anche bicolore)

Usiamo fotopolimero o gomma, a seconda dell’esigenza e della richiesta del cliente.

* Resina, gomma, inchiostri, prodotti di terze parti, solo delle migliori marche senza nessun compromesso.

Chiamaci e chiedi informazioni

Perchè noi “il timbro” lo conosciamo bene e, non siamo mai stati avari di consigli.

 

 

STORIA DEL TIMBRO

La storia del timbro è ben di più antica di quello che si può pensare in un primo momento.
I timbri moderni come li conosciamo, sono i “nipoti” degli antichissimi sigilli.
È difficile dare una datazione corretta, anche se i reperti più antichi risalgono al periodo di Obeid,
tra il V e il IV millennio a.C. Per chiarire il vasto ciclo storico del sigillo è necessario un breve excursus
sulla sua origine e sull’evoluzione nel corso del millenni. Da qui iniziamo la storia: Sigillo, dal latino sigillum,
diminutivo di signum, “segno” corrispondente al greco sphraghis (da cui il nome sfragistica, la scienza che li studia).
Nelle antiche civiltà il suggello fu un importante strumento di chiusura e di garanzia dei documenti,
l’unico mezzo di convalidazione di leggi, decreti, contratti, lettere e anche segno di riconoscimento personale.
Nel volgere dei tempi il sigillo andò così configurandosi come simbolo ed espressione dell’autorità,
e secondo il diverso livello di cultura dei vari popoli, assunse anche pregi estetici e artistici.

 

PER I PIU’ CURIOSI

 

Timbrare è un gesto naturale che fai d’istinto, senza pensare, eppure hai tra le mani un oggetto che testimonia
l’evoluzione di una storia secolare e affascinante.
Il timbro ha saputo adattarsi alle scoperte dell’uomo e si è evoluto come ogni forma d’arte.
Ti racconteremo come il timbro ha saputo incarnare spiritualità, autorità e creatività, ma non ti preoccupare, non ti faremo addormentare.
Diamo il giusto onore a un oggetto che da sempre ci accompagna e timbra i nostri momenti importanti.
Srotola con noi la pergamena che narra la storia del timbro. Scopri come può esserti utile nel quotidiano e come si è trasformato nell’oggetto che rende unici i tuoi momenti speciali.
Iniziamo da qui.
Dal principio di una storia che vogliamo percorrere a grandi balzi, per giungere ai giorni nostri e liberare la tua fantasia.
L’antenato del timbro: il sigillo
L’uso più antico del timbro ha origine da uno strumento simile che ancora non era utilizzato con l’inchiostro: il sigillo.
La storia del timbro affonda le sue radici nell’antica civiltà greca, culla della creatività, dove l’incisione trovò terreno fertile e si perfezionò.
Nel medioevo, il sigillo di cera divenne un importante strumento di garanzia, per secretare i documenti governativi o convalidare leggi,
decreti e contratti. Naturalmente, come puoi immaginare, il sigillo si è configurato nel tempo come simbolo ed espressione dell’autorità,
senza mai trascurare una certa evoluzione estetica e artistica.
L’uso di sigilli in ceralacca è simbolo di ricercatezza e originalità, ma è caduto in disuso nel quotidiano, per mano di tre evoluzioni moderne,
che spesso diamo per scontate: l’alfabetizzazione, l’avvento dell’inchiostro e la scoperta della gomma vulcanizzata.
I sigilli hanno definitivamente lasciato il posto ai timbri. Tuttavia, vengono ancora utilizzati per scopi formali e decorativi. Un esempio su tutti?
La realizzazione di splendidi inviti di matrimonio nell’alta nobiltà.
Inchiostro e gomma sono componenti relativamente recenti nella storia del timbro, il loro impiego ha permesso di scrivere una pagina
importante nell’evoluzione di materiali e tecniche produttive, che hanno mostrato tutto l’estro dell’uomo. Il timbro, un oggetto così piccolo
come esempio perfetto dell’incontro tra genialità e fantasia nell’arte di comunicare.
Oggi, i timbri vengono impiegati per indicare il nome e i dati della propria azienda, per aggiungere una data o rendere originali ed eleganti
 inviti a matrimoni e cerimonie. Un elemento decorativo che può rendere unico il ricordo di un evento speciale, grazie alla maestria d’intagli perfetti,
 che possono regalare timbri ricercati e creativi.
Storia del timbro: quali sono i modelli disponibili oggi?
Hai la fortuna di poter scegliere tra diverse tipologie di timbri e poter attingere a un’evoluzione tecnologica e artistica che ha percorso
 la storia dell’uomo.
Oggi, sono disponibili timbri di forme e dimensioni un tempo impensabili, con caratteristiche capaci di soddisfare ogni tipo di richiesta possibile:
    Timbri autoinchiostranti
    Timbri tascabili
    Timbri professionali in metallo
    Timbri rotondi
    Timbri manuali
    Timbri a secco
    Timbri personalizzati
    Datari e numeratori
Puoi decidere la versione del timbro più adatta alle tue esigenze e trovare da noi il supporto giusto per scegliere i tuoi timbri aziendali o personali.
 Oppure puoi liberare la tua passione creativa e trasformare cerimonie ed eventi in ricordi meravigliosi e originali.
Noi siamo qui per sostenere la tua creatività e dare slancio alle tue idee.

GALLERY ESEMPIO DI PRODOTTI